Laboratori

De-Scrivere i Corpi

Domenica 13 novembre 2016 dalle ore 17:00

Pratiche per sviluppare e liberare la creatività e l’immaginazione,
condotto da Marilisa Mastropierro e Francesco Urbani

Partendo dalle suggestioni che provengono dai lavori di Klimt e Schiele, in rapporto alla sessualità e ai corpi, verranno proposte riflessioni e sperimentazioni creative.
Con il tramite del disegno, della fotografia, della scrittura o dell’arte performativa, si svilupperà il tema della conoscenza dei corpi e della sessualità.
Ogni partecipante sarà libero, come nel significato stesso della creatività, di sperimentarsi negli esercizi che preferisce, tra quelli proposti.
Libertà di immaginare per sviluppare la creatività, sarà l’orizzonte-guida attraverso questo incontro.

Sede: Piazza del Fante,10 – Interno 6 – primo piano – c/o sede ISIPSé/Casa d’Inchiostro – Roma.
Data: Domenica, 13 novembre 2016, dalle ore 17.00 alle ore 20.00
Gruppo: max 10 partecipanti.
Iscrizioni: entro e non oltre il 9 novembre 2016, scrivendo a segreteria@casadinchiostro.it (indicando Nome, Cognome, Data di nascita, indirizzo mail, telefono e professione).
Costo: 20 euro, da versare direttamente in sede il giorno stesso dell’incontro.
Conduttori: Marilisa Mastropierro – Francesco Urbani.

 


Scrivere le “Relazioni Tossiche” – Guardare oltre il legame che imprigiona

Sabato 2 luglio 2016 dalle ore 09:30

Rapporti che possono essere familiari, amicali, d’amore o di lavoro, sempre saturi di conflittualità.
Dove la persona sente di abitare un luogo ambiguo, in cui non si può esprimere, perché ciò che dice verrà frainteso e acquisirà tutt’altro significato.
Legami che incidono negativamente, che invece di rafforzare rendono sempre più insicuri.
Rapporti che invece di favorire un’apertura verso il mondo, finiscono con il chiudersi su se stessi, creando un labirinto, apparentemente senza via di uscita.

In questo contesto la scrittura, con esercizi mirati può creare uno spazio di riflessione profonda, che consente una visione più ampia della relazione.
Si possono acquisire nuove prospettive e soluzioni, valutando al meglio le diverse vie d’uscita.

Inoltre, la scrittura, facendo emergere potenzialità emotive e creative inespresse fa nascere un dialogo più costruttivo con le pesati emozioni che queste relazioni implicano.

È nella forza della creatività che si genera la resilienza capace di mettere fine all’impotenza, trasformando in energia costruttiva la vitalità che era sopita, e che stava diventando elemento di sofferenza.
In tale prospettiva, costruendo nuovi orizzonti di senso, si può dar vita a quell’immaginazione che è la base per una ripartenza verso un nuovo futuro.

Il workshop si terrà sabato 2 luglio, dalle 9,30 alle 13,30, presso la sede dell’Associazione Casa d’Inchiostro, a Piazza del Fante, 10 (Piazza Mazzini).
L’iscrizione è obbligatoria e va effettuata entro e non oltre il 28 giugno 2016 inviando una mail con Nome, Cognome, Data di nascita, professione, recapito telefonico, e l’indicazione sulla preferenza di pagamento (anticipato o al momento dell’incontro) ad almeno uno dei seguenti indirizzi mail:
urbani@casadinchiostro.it
segreteria@casadinchiostro.it

La quota di partecipazione è 35 euro entro il 24 giugno (mediante bonifico bancario), oppure di 50 euro il giorno stesso dell’incontro.


Scrivere il paziente e la relazione terapeutica

Sabato 14 maggio 2016 dalle ore 09:30

Aperte le iscrizioni per il workshop del 14 maggio, che si terrà a Roma, sull’uso della scrittura come metodo, per il terapeuta, di comprensione del paziente e della relazione di cura
.
Capita spesso, dopo i colloqui con i pazienti, che i professionisti si chiudano nella stanza per stilare resoconti indirizzati ad una supervisione (o semplicemente per se stessi), senza che però questo fornisca elementi maggiori a ciò che già si conosce del paziente.
Avere quindi a propria disposizione delle conoscenze sulla scrittura, e su alcune particolari applicazioni, offre la possibilità di arrivare alla conoscenza di quei “punti ciechi”, insiti in ogni rapporto terapeutico, e che possono portare ad un esito negativo (se dissociati o misconosciuti), come essere un punto di forza se ben utilizzati (e quindi portati a consapevolezza).

Questo workshop di scrittura è rivolto principalmente a psicologi e psicoterapeuti (anche in formazione), ma è aperto anche a tutte quelle persone che svolgono “lavori di cura”.

Il costo per l’intera giornata è di 50 euro. (Tesseramento incluso nella quota), da versare contestualmente al momento della registrazione, direttamente in sede.

L’incontro si terrà il 14 maggio 2016, presso la sede dell’Associazione “Casa d’Inchiostro” di Roma, a Piazza del Fante, 10 (interno 6 – primo piano).
Si svolgerà in un’unica giornata con inizio alle ore 9.30, per terminare alle ore 18.30.
Il gruppo sarà composto da un minimo di 5 ad un massimo di 12 partecipanti.
La conduzione del Workshop sarà a cura di Francesco Urbani www.francescourbani.it

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Compilando il format al seguente link http://www.casadinchiostro.it/scrivere-per-comprendere.html

Inviando una mail con Nome, Cognome, data di nascita, professione, recapito telefonico ad uno dei seguenti indirizzi:
urbani@casadinchiostro.it – segreteria@casadinchiostro.it

Close